"Slégami! Open Access": un manuale d'uso per i ricercatori (in vista di Horizon Europe)


Dove: evento digitale

Quando: mercoledì 28 ottobre 2020, 11.00-12.30

A cura di: Università di Genova: Sportello APRE Liguria

Materiali:  1)  Registrazione video      2)  Presentazione

E' stato pubblicato il primo della serie APREquaderni, collana che raccoglie i risultati dei Gruppi di Lavoro dell'Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea. Il lavoro nasce nell’ambito delle attività svolte dal GdL APRE dedicato all’Open Science e si sviluppa come un manuale d’uso per i ricercatori sui temi dell'Open Access e dell’Open Data.
Slégami! Open Access - manuale d'uso per i ricercatori" vuole sfatare i falsi miti che impediscono la diffusione dell'accesso aperto ai risultati e ai dati della ricerca e dare alcuni suggerimenti ai ricercatori anche in vista del prossimo Horizon Europe.
Ce ne parla Matteo Di Rosa, coordinatore del GdL Open Science e Senior Project Manager H2020 


PROGRAMMA

11.00: REGISTRAZIONI e SALUTI ISTITUZIONALI
Marco InvernizziProrettore per la ricerca e il trasferimento tecnologico
- Micaela RossiProrettore per la formazione

11:10-12:10: "Slégami, Open Access": un manuale d'uso per i ricercatori (in vista di Horizon Europe)
- Matteo Di Rosa, APRE; H2020 National Contact Point

12:10 -12:30: SESSIONE Q&A

12:30: CONCLUSIONI
Marina RuiDelegato del Rettore per l'Open Access


Dopo una laurea in Scienze della Natura e una carriera da ricercatore sviluppata durante il periodo accademico, Matteo Di Rosa scopre la sua passione verso la comunicazione della scienza ed il fund raising. Nel frattempo, svolge esperienze lavorative nel settore privato come consulente per le attività di comunicazione.
Conseguito il MasterSGP dell’Università La Sapienza di Roma in “Comunicazione e finanziamento delle scienze biomediche”, entra nel 2010 in APRE come Project Manager e Communication Specialist. Dal 2011 ricopre il ruolo di Punto di Contatto Nazionale per la tematica Ambiente (incluso cambiamento climatico) nell’ambito del Settimo Programma Quadro della Commissione Europea e dal 2014 segue il programma Horizon 2020 come Punto di Contatto Nazionale per il tema SC5 Climate Action, Environment, Resource Efficiency and Raw Materials e SC2 Food security, sustainable agriculture, marine and maritime research and the bio-economy & Biotechnology.
Coinvolto in diversi progetti europei (EcoWeb, TradeIT, Envimpact e Quest), si è appassionato all’Open Science in tutte le sue declinazioni ma in particolare alla citizen science e alla comunicazione della scienza


INFORMAZIONI: Gruppo Open Science ; Sportello APRE Liguria