Open Access significa accesso libero e senza barriere al sapere scientifico, come viene enunciato nella Dichiarazione di Berlino.

"La nostra missione di disseminazione della conoscenza è incompleta se l’informazione non è resa largamente e prontamente disponibile alla società. Occorre sostenere nuove possibilità di disseminazione della conoscenza, non sol paradigma dell’accesso aperto via Internet.
Definiamo l’accesso aperto come una fonte estesa del sapere umano e del patrimonio culturale che siano stati validati dalla comunità scientifica.”

Berlin Declaration on Open Access to Knowledge in the Sciences and Humanities

Il principio dell’accesso aperto risponde agli alti valori costituzionali di promozione dello sviluppo della cultura e della ricerca scientifica e tecnica, nonché di tutela della libertà accademica.

In particolare, esso mira a:

  • potenziare la diffusione su scala internazionale della ricerca scientifica
  • comprimere il tasso di duplicazione degli studi scientifici
  • rafforzare la ricerca interdisciplinare, il trasferimento della conoscenza alle imprese e la trasparenza verso la cittadinanza
  • rendere più efficiente l’uso di contributi scientifici a fini didattici
  • garantire la conservazione nel tempo della produzione scientifica

"I vantaggi dell'Open Access, in termini di maggiore circolazione e condivisione delle conoscenze e la loro ricaduta a livello economico e sociale, sono riconosciuti e sostenuti dalle politiche della Commissione Europea, dalle agenzie di finanziamento della ricerca internazionali e nazionali, da provvedimenti normativi nazionali, oltre che da numerose dichiarazioni di principio da parte di organizzazioni ed enti internazionali.

L'Università di Genova è firmataria della Dichiarazione di Messina, con cui aderisce alla Berlin Declaration e ha sottoscritto nel 2014 la Dichiarazione di Messina 2.0.
Dal 2015 è attivo lo Staff di Supporto IRIS Unige, composto da personale dell’Area ricerca e del Sistema Bibliotecario di Ateneo, che cura il deposito e la pubblicazione dei contributi e dei relativi metadati nell’Archivio istituzionale, presta ausilio tecnico e giuridico agli autori e diffonde la politica dell'Open Access.
Nel 2017 l'Università ha approvato il Regolamento sull’accesso aperto (open access) alla letteratura Scientifica