Che cosa è ORCID?

ORCID (Open Researcher and Contributor ID) fornisce ai ricercatori un identificativo digitale persistente che permette di disambiguare l'identità di ogni singolo ricercatore grazie all'integrazione di ORCID nei principali flussi di lavoro e attività di ricerca (quali l'invio degli articoli alle riviste o la richiesta di finanziamenti).


Il possesso dell'identificativo ORCID è stato un requisito necessario, al fine della partecipazione alla Valutazione della Qualità della Ricerca 2011-2014.


È possibile la registrazione dell’identificativo ORCID e la sua sincronizzazione con tutte le piattaforme di interesse tramite il servizio locale per Il catalogo dei prodotti della ricerca IRIS. ORCID non è legato a soggetti commerciali (Web of Science o Scopus), né a iniziative disciplinari (PubMed, RePEc, arXiv). È invece un identificativo globalmente diffuso e interdisciplinare, che può essere utilizzato tanto dai ricercatori di area bibliometrica quanto da quelli di area umanistica.


Per facilitare l’uso di Orcid l’Anvur ha lanciato, insieme alla CRUI e al Cineca, il progetto I.R.I.D.E (Italian Research Identifier for Evaluation). L’obiettivo del progetto è quello di dotare tutti coloro che in Italia operano nella ricerca (docenti, ricercatori universitari e degli enti di ricerca, dottorandi e post-doc) di un codice univoco che li identifica a livello internazionale e consente di evitare i problemi legati ad ambiguità ed errori di identificazione nell’associazione ricercatore-pubblicazione.

VEDI ANCHE

CONTATTI