Open Educational Resources

Sono materiali per l'insegnamento, l'apprendimento e la ricerca prodotti su qualsiasi supporto e rilasciati in pubblico dominio o sotto una licenza aperta che ne permetta l’accesso gratuito, l'uso, la modifica e la ridistribuzione.

“Open Educational Resources (OER) are teaching, learning and research materials in any medium – digital or otherwise – that reside in the public domain or have been released under an open license that permits no-cost access, use, adaptation and redistribution by others with no or limited restrictions.”

UNESCO, What are Open Educational Resources (OERs)?

Il termine è stato per la prima volta adottato nel 2002 al Forum Unesco sull’Impatto dell’Open Courseware sull’educazione superiore nei paesi in via di sviluppo.
Le Risorse Educative Aperte infatti aiutano lo sviluppo e la diffusione di risorse didattiche in tutto il mondo e offrono libero accesso a singoli insegnamenti e persino a interi corsi di laurea. Sono un concreto supporto non solo per gli studenti, ma anche per i docenti che possono tradurli, riadattarli e utilizzarli come stimolo e base per creare nuovi oggetti didattici.

Le OER promuovono la cultura dell’Open Science perché concretizzano il diritto fondamentale dell’uomo alla libera informazione: persone di ogni età, origine e background possono imparare di più sul mondo intorno a loro e accedere liberamente agli strumenti di cui hanno bisogno per migliorare la loro vita quotidiana.

“La filosofia alla base delle risorse didattiche aperte considera infatti l’educazione come un bene comune, co-costruito e accessibile a tutti: in qualsiasi momento, ovunque, senza vincoli di carattere economico”

L’Università di Genova partecipa dal 2015 a EduOpen, un progetto finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finalizzato alla realizzazione di una piattaforma per l’erogazione di corsi Mooc (Massive Open Online Courses) da parte di un network di atenei Italiani e di un insieme di partner selezionati. La finalità e la filosofia del progetto si inserisce nel movimento della Open e Digital Education, un fenomeno in rapido sviluppo che al momento vede l’adesione di oltre 60 milioni di utenti nel mondo.

“EduOpen è un’iniziativa di collaborazione interuniversitaria italiana che non dipende da organizzazioni estere, utilizza una piattaforma open source e non ha fini di lucro, la sua sostenibilità economica deriverà dalla conversione degli attestati in CFU universitari. A lungo termine EduOpen si pone l’obiettivo di valorizzare l’apprendimento permanente elevando il livello delle certificazioni informali in Italia rispondendo quindi anche alla terza missione degli atenei che, oltre a ricerca e didattica, devono fornire il proprio contributo alla società.”

L'Università di Genova ha inizialmente messo a catalogo 6 MOOCs:

  • Internet e il mondo delle reti
  • Antropologia della salute, Biosfera e sistemi di cura
  • Fondamenti di informatica
  • Introduzione alla programmazione con Python
  • Scrivere e far di conto nell’era digitale
  • Medical English